Seleziona la città

07 Mar 2016 | Comunicati stampa

Il car sharing GirACI amplia l’area e la flotta auto

Il servizio di mobilità sostenibile e condivisa della città sta riscuotendo un ottimo successo. Fra le novità anche l’introduzione del modello di prenotazione One Way.

Si è tenuta questa mattina, nella Sala Arazzi del Comune di Verona, la conferenza stampa di presentazione dell’ampliamento del servizio di car sharing GirACI nella città di Verona.

Erano presenti l’assessore alla Mobilità e Turismo del Comune di Verona Marco Ambrosini, la referente Coordinamento Mobilità e Traffico Valeria Leoni, il Direttore Automotive di Aci Global Spa Elio Barazza, il Direttore dell’Automobile Club Verona Riccardo Cuomo e il Responsabile GirACI per Verona Mario Benetti.

A un anno dal suo esordio, il car sharing GirACI di Aci Global ha registrato un ottimo successo, avvalorato dai dati di utilizzo in continua crescita in modo particolare dopo i mesi estivi. Per rafforzare il servizio e renderlo sempre più rispondente alle esigenze dei veronesi, Aci Global, in collaborazione con il Comune di Verona e l’Automobile Club di Verona ha ufficializzato l’aumento dell’area di influenza, l’aumento dei mezzi di 20 auto aggiuntive e l’introduzione del modello di prenotazione One Way.

Per quanto riguarda l’area di influenza, verrà allargata anche ai quartieri della prima periferia creando delle aree “isola” lungo i principali assi di penetrazione delle vie di accesso alla città dai diversi quartieri. L’obiettivo è quello di coprire la massima area possibile della città senza creare angoli morti dove l’auto è poco visibile e difficilmente raggiungibile. Questo ampliamento è stato pensato e disegnato tenendo conto dei cittadini diretti ad impianti sportivi, centri riabilitativi/diagnostici, ma anche focalizzandosi sulle singole segnalazioni degli utenti GirACI.

A questo importante allargamento si unisce anche l’aumento del parco auto, che con 20 nuove vetture salirà ad una flotta complessiva di 55 unità entro i prossimi 30 giorni. Questo incremento è conseguenza diretta di un lungo periodo di monitoraggio e studio che ACI Global ha portato avanti sin dai primi mesi del servizio.

Infine, la novità della prenotazione One Way che permetterà di opzionare l’auto (parcheggiata su stallo dedicato) anche con tre giorni di anticipo rispetto alla necessità di utilizzo del singolo utente.

Con le attese novità GirACI punta a consolidare e rafforzare i risultati che, a partire dallo scorso Settembre, sono stati in continua crescita registrando un aumento costante del 30% ogni mese, fino al record di dicembre con 756 corse utili. Di questi giorni anche il dato degli utilizzi netti di febbraio 2016, che ha toccato quota 786 segnando un nuovo record da quando il servizio è entrato in funzione.

Il successo nella città di Verona è fonte di soddisfazione per ACI Global. Ma mentre le grandi città con vaste aree metropolitane rispondono positivamente, sulla carta città come la nostra con dimensioni ridotte non sempre riscontrano lo stesso livello di successo. I numeri di Verona stanno invece dimostrando una sensibilità e un’attenzione verso la mobilità sostenibile che fanno onore a tutti i veronesi.

ACI Global, con oltre 60 anni di esperienza nelle attività di assistenza stradale e sanitaria alla persona, è entrata infatti solo nel 2015 nel mondo del car sharing, con un progetto ampio a prospettiva nazionale. Questo nuovo progetto rappresenta solo l’ultimo passo della storia della compagnia, orientata alla promozione di una concezione innovativa di assistenza e a una mobilità alternativa più economica, funzionale e rispettosa dell’ambiente.

Parte della flotta GirACI a Verona è infatti già composta da veicoli elettrici, a dimostrazione dell’attenzione che ACI Global rivolge al tema dell’ecosostenibilità. Con le auto di GirACI si ha accesso libero alla ZTL (Zona Traffico Limitato) si parcheggia liberamente e gratuitamente nei parcheggi a stalli blu e in quelli esclusivi “GirACI” che facilitano ulteriormente la presa in consegna delle vetture.

«La domanda crescente e variegata del mercato verso la mobilità alternativa» ha detto il Presidente e Amministratore Delegato di ACI Global Aurelio Filippi Filippi, «ci ha spinti ad entrare nell’universo del car sharing con aspettative molto rilevanti. In meno di un anno siamo già presenti in quattro città importanti: Verona, Milano, Firenze e Bari per un totale di circa 300 auto gestite. Abbiamo un progetto di espansione a livello europeo che mira a sfruttare al meglio la sinergia con ACI, su cui si fonda la nostra tradizione e al nostra eccellenza, ed i nostri punti di forza rispetto agli altri competitors: la Centrale Operativa, “cuore pulsante” della nostra organizzazione e la nostra rete di officine in grado di effettuare costantemente la manutenzione delle auto».

L’aumento della disponibilità e il rafforzamento del servizio a Verona permetteranno inoltre di offrire un servizio specifico per aziende e istituzioni, che potranno godere di una disponibilità ulteriore di mezzo per i loro servizi, con una riduzione dei costi e soprattutto con una riduzione dei mezzi privati circolanti. Grazie alla collaborazione con il Comune di Verona il car sharing GirACI punta a continuare questo trend di crescita per migliorare il servizio ai cittadini.

 

Conferenza Car Sharing

 

Riccardo Cuomo, Direttore Automobile Club Verona

“Porto i saluti del Presidente Adriano Baso che non ha potuto essere qui con noi oggi. Siamo molto contenti di lanciare questo ampliamento del servizio, che dopo i primi mesi sta riscontrando un bel successo. Devo dire che da utilizzatore anche l’App è migliorata molto, e questo è un incentivo importante all’utilizzo del car sharing GirACI. Il successo lo posso constatare ogni giorno: di fronte ai nostri uffici in Via della Valverde i due stalli preposti al car sharing sono spesso vuoti, mentre nelle prime fasi si trovava agevolmente una vettura. I veronesi stanno piano piano entrando nella concezione della mobilità condivisa e questo è un risultato importante per tutti”.

 

Elio Barazza, Direttore Automotive ACI Global Spa

“Verona è stata la nostra start-up, la prima città in cui abbiamo deciso di attivare il servizio di GirACI. Se pensiamo che a settembre dello scorso anno registrammo 330 utilizzi e a febbraio 2016 ne abbiamo registrati quasi 790, questa è una dimostrazione importante di come il servizio cresca e una grande soddisfazione per noi di ACI Global. Trovare il favore dei cittadini è il primo risultato. Stiamo lavorando ora alla definizione di alcuni nuovi stalli che saranno posizionati all’Aeroporto Valerio Catullo che permetterebbero di aggiungere un’altra importante funzionalità strategica al servizio”.

 

Mario Benetti, Responsabile GirACI per Verona

“Aggiungo alcuni dettagli tecnici rispetto a quanto già detto dai colleghi. Abbiamo studiato l’ampliamento sia ascoltando le richieste degli utenti, sia analizzando i dati di utilizzo dal punto di vista tecnico. Abbiamo cercato di fornire un servizio ancora più completo, includendo ad esempio la ZAI, Borgo Venezia, Borgo Roma ma anche il quartiere dello Stadio, Porta Palio e così via. Il lavoro sarà ora concentrato anche per consentire un utilizzo specifico da parte delle aziende veronesi”.

 

Arch. Valeria Leoni, referente Coordinamento Mobilità e Traffico Comune di Verona

“Quando abbiamo aperto la gara per il servizio del car sharing, non tutti se la sono sentita di partecipare in quanto Verona è una città più piccola rispetto alle altre in cui questo servizio è attivo. Il fatto che ACI Global ci chieda di ampliare il servizio è sicuramente una bella soddisfazione per tutti coloro i quali sono coinvolti in questo progetto”.

 

Guarda il video